Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
85
La sua donna arrosś nel vederlo.

   Quella ch’or nel tuo volto accesa avvampa
porpora delicata e preziosa
è de l’orto del ciel vermiglia rosa
o del foco d’Amor vivace lampa?
   Mai con ś vaga e ś purpurea stampa
non apparse là su l’Alba amorosa,
quando Venere bella, in ciel pomposa,
eserciti d’Amori intorno accampa.
   Ben de l’arsura che ministra Amore
insidioso al tuo leggiadro viso
si sta quel vivo e luminoso ardore.
   Colà, col guardo e col pensiero affiso,
s’arder non vuoi, non appressarti, o core,
che sol fiamme d’Amor manda quel viso.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it