Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
84
Di lontananza.

   Son lontano dal foco e più m’incendo,
resto privo de l’alma e pur sospiro;
sono senza la vita e pur respiro,
vivendo moro e vivo ognor morendo.
   Ombra cieca d’orror, veggo et intendo;
cadavero d’Amor, ragiono e spiro;
nel duol mi fermo e nel pensier m’aggiro,
e la vita e la morte io dubbio attendo.
   Chiamo chi non m’ascolta; e mesto intanto,
d’ogni mia luce impoverito e privo,
la nube del dolor discioglio in pianto.
   Senza cor, senza spirto io spiro e vivo;
che sol di vita in me rimase tanto
quanto mi basta a dir ch’io non son vivo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it