Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
65
Bella serva.

   Miro, serva, ubbidir d’altrui le voglie
chi ricca signoria d’alme possiede;
chieder, soggetta, altrui poca mercede
chi tesori animati in grembo accoglie;
   star dentro rotte e lacerate spoglie
chi l’alma consumar dolce si vede;
mostrar ne le fatiche ignudo il piede
chi del trono d’Amor calca le soglie.
   Ma se ’l Destino ogni poter l’ha tolto,
s’avaro il ciel le fu d’argenti e d’ori,
natura ha in lei più bel tesoro accolto.
   Fortuna rea non le donò tesori,
perché ne l’arca di sì nobil volto
ricchezze de le sue trovò maggiori.

6: l’alme > l’alma.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it