Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
53
Bella addormentata.

   Pace ha colei che non sa dar mai posa
a chi per lei sta combattuto amante.
Chi signoreggia ogni mia voglia errante,
in signoria del sonno oggi riposa.
   Deh, perché non son io larva amorosa
tra quelle fosche tenebre vagante,
per girle in sogno a comparirle avante,
anima sconsolata, ombra dogliosa?
   Forse, il primo rigor posto in oblio,
destasse a le mie languide parole
d’amorosa pietà caldo desio.
   Ma innanzi a quelle luci uniche e sole,
come larva in amor, come poss’io
cangiarmi in ombra e non fuggir dal sole?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it