Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
52
Al Sonno. Per la sua donna inferma.

   Perché, Sonno tranquillo, or che t’invita
languidetta madonna, a lei non vai?
Vanne, che in vista placida e gradita
più bella Pasitea trovar potrai.
   Chi mi nega pietà, giova e aita;
chi battaglia mi fa, ristora omai.
Deh, tu che de la Morte ombra ti fai,
vieni or di morte a mascherar la vita.
   Lascia il pallido Oblio, ch’amaro inonda,
et in due fonti d’animato lume
vanne a posar, che di dolcezza han l’onda.
   Ma tu che d’abitar l’ombre hai costume,
non voli al sol di sua beltà gioconda,
ch’ivi potresti incenerir le piume.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it