Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
50
Per la sua donna febricitante.

   Sovra candidi lini e molli piume
lei che languir mi fa, languida giace,
qual moribonda e pallidetta face
ch’a poco a poco il suo vigor consume.
   La tua guerriera, o pargoletto nume,
è vicina a sentir l’ultima pace.
Una stilla desia d’acqua vivace
chi trae dagli occhi miei sì largo fiume.
   Deh, non soffrir che, co ’l suo ferro algente,
di mia speranza e di sua vita il laccio
tronchi senza pietà Parca nocente.
   Morte già per ferirla alzato ha ’l braccio,
e ne le piume languida et ardente
di foco morirà chi fu di ghiaccio.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it