Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
47
La sua donna vestita di color cilestro.

   Or che simile al mar veggio il tuo manto,
e l’incostanza tua mostri al colore,
parmi, per opra d’amoroso incanto,
de le lagrime mie veder l’umore.
   Hai gonna tu di cristallino pianto,
perché sei scoglio ne l’Egeo d’Amore;
e turco vesti e barbaresco ammanto,
ché turca sei ne l’empietà del core.
   Ben da’ traci apprendesti abiti e voglie,
e non dal ciel, che ne l’azzurro eterno
de’ suoi vaghi zaffiri angioli accoglie.
   Qual nova in te disparità discerno?
Il cielo imiti a le cerulee spoglie,
e poi di crudeltà vinci l’inferno.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it