Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
43
Nenia cantata dalla sua donna.

   Tremola navicella un dě movea
quella che del mio cor regge la chiave,
e spirando col canto aura soave,
per l’onde de l’oblio lieta scrorrea.
   Ubbidia la quiete al moto grave
che con impeto lento il pič facea,
e l’agitata e pargoletta nave
in braccio a Pasitea lieta scorrea.
   Placida nube e graziosa intanto
chiuse al fanciullo il delicato ciglio,
ch’umido si vedea di molle pianto.
   Cosě dentro un bel velo aureo e vermiglio
il sonno apporta Citerea col canto
dentro cuna di rose al nudo figlio.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it