Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
13
Giove superato di luce dalla beltà di sua donna.

   Quando, superbo in maestà tonante,
incauta nel mirar Semele ottenne
chi fiero in vista e luminoso amante
dal tessalico Olimpo in terra venne,
   a l’immenso splendor restò tremante,
a l’insolita fiamma arsa divenne,
ché la virtù che Giove in se ritenne
non fu con l’occhio a sofferir bastante.
   Ma se quel re da tua vaghezza spinto,
come appar colà su tra’ lampi suoi,
qua giù scendesse in maestate accinto,
   diria confuso in un momento poi:
Ti cedo, o bella, e mi confesso vinto
dai fólgori maggior degli occhi tuoi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it