Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
110
Contro l’oro.

   Parto vil di Natura, oro esecrando,
che, tratto fuor dai monti, esci lucente,
e, d’avaro splendor lampi vibrando,
più che la vista abbagli altrui la mente.
   Tanto ti stima ognor l’avida gente,
che sprezza vita in terra, e in mar vagando
ti va ne l’arche a imprigionar sovente;
e pace mette e libertate in bando.
   Fuor da’ regni di Pluto a l’aria spinto,
tiranno empio de’ cor, tieni più forte
il possessor che ti possiede avvinto;
   a discordie et a risse apri le porte;
pallido sei perché, d’invidia tinto,
col suo pallor ti scolorò la Morte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it