Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
107
Contro il pigro.

   Fasti, pompe e delizie ama e gradisce
chi ne l’ozio marcir si prende a gioco;
sovra piume si sta candide e lisce,
passa a l’ombra l’estate e ’l verno al foco.
   Guerra e impresa non mai tenta et ardisce,
fama e gloria acquistar si cura poco;
ciò che pace non è schiva e aborrisce,
Bacco e Cerere ha in lui perpetuo loco.
   Per temprar, per fugar l’estivo ardore
desta con lieve arnese aura vitale,
e vien con quello ad affrettarsi l’ore.
   Passa il tempo e la vita; ecco su l’ale
giunge la Parca, e del suo folle errore
s’avvede poi, quando il pentir non vale.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it