Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
104
Contro l’iracondo.

   De l’umana ragione adombra il lume,
indistinta e confusa alza la voce,
al precipizio suo corre veloce
chi del cieco furor segue il costume.
   Ha di Cerbero in bocca atre le spume,
ha di Pluto nel cor l’odio feroce,
a se stesso et altrui danneggia e nòce,
poco è a la sete sua di sangue un fiume.
   Fulmini di vendetta avvampa e scocca,
d’innocenza non ha pietate o zelo,
mille di qua, di là tempeste fiocca.
   Tanto di sua follia l’accieca il velo,
che s’ir potesse in su l’eterea rocca,
dissiparia con le sue mani il cielo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it