Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
102
Contro l’avaro.

   Va dentro i monti ad occultar Natura
l’or, che tanto desia la turba insana,
e fin là giù va l’ingordigia umana
a trarlo fuor da la sua tomba oscura.
   Tanto può, tanto ardisce e tanto indura
crudo ferro, empia man, voglia profana,
che per aver di lui notizia vana
va de l’abisso a perforar le mura.
   Passa audace nocchier l’Egeo profondo,
e su le penne di Fortuna infida
vola trionfator d’un novo mondo;
   non paventa e non cura onda omicida,
per far cumulo d’or lucido e biondo;
s’altri fugge la morte, egli la sfida.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it