Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
97
Ad una pianta di gelsomino.

   Ne le creti di Samo accolse Flora
questa scesa dal ciel pianta vitale,
ch’odorosa spargendo aura fatale,
di bianche stelle il mio balcone infiora.
   Simil urna là su mostra l’Aurora
da la vaga fenestra orientale,
quando battendo e dibattendo l’ale
Zefiro lusinghier Clori innamora.
   Già di Canopo il delicato vento
le sue frondi lusinga, e già Parnaso
le applaude a suon d’armonioso accento.
   Certo se la portava in Cipri il caso,
la propria conca, ch’è di fino argento,
Venere preso avria per farle il vaso.

8: inamora > innamora.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it