Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
96
Alla vela.

   D’Icaro emolator, franco divenne,
che da terra volar rapido volse,
chi su le navi inalberò l’antenne
e per l’aria fugace il vento accolse.
   Mentre a l’aure il suo lin tumido sciolse,
gonfio d’aura di speme, alzò le penne,
a magnanime imprese il cor rivolse,
e d’indomito mar l’ire sostenne.
   Con questa insegna il vincitor piloto,
peregrin baldanzoso, a glorie intento,
per l’onde trionfò d’Africo e Noto.
   Mira quanto è de l’uom l’alto ardimento,
che con un lino al suo valor devoto
tributario sa farsi ancora il vento.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it