Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
87
Alla penna.

   Dedalo ne l’ingegno in alto ascese,
ove forse non giunge occhio mortale,
chi degli augelli disarmando l’ale
le dita armò di sì leggiero arnese.
   Ne le belliche no, ma dotte imprese
l’usò per lancia e per acuto strale,
e, dotto arciero e feritor vitale,
l’ingorda Parca a saettarne prese.
   Tinse la punta sua d’una onda bruna,
che servì di veleno a sì bell’arte
contro l’oblio, ch’ogni memoria imbruna.
   I caratteri suoi fûr lingue sparte,
che senza articolar parola alcuna,
fanno mutole ancor parlar le carte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it