Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
82
All’acque.

   Acque de l’ampia terra, acque feconde,
che di qua, che di là serpendo andate,
e l’universo in abbracciar con l’onde,
spumanti Briarei fra noi sembrate.
   Fra canali scorrendo e dentro sponde
fertile a la gran madre il grembo fate;
e la sete ammorzando in noi gioconde,
a l’arsura del cor refugio date.
   Per la virtù del vostro umor fecondo
vien pullulando ogni virgulto e stelo,
e s’affina il color, terge l’immondo.
   Si rimove dal volto il fosco velo;
e per parer (cred’io) più bello al mondo,
in voi, bell’acque mie, si specchia il cielo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it