Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
73
Contro la stessa.

   Ha la rigida Sete aspro il sembiante,
arenosa la lingua, arso il palato,
e, l’arsiccia sua bocca aprendo al fiato,
semiviva la voce apre tremante.
   Pallida, polverosa et anelante,
la fatica e la febre ha sempre a lato;
secco il volto, irto il crin, l’occhio infocato,
e sembra in vista anatomia spirante.
   Manda ai fonti il pensier, dove congiunto
il suo labbro non ha; fa quello eterno
di Tantalo sentir tormento a punto.
   Sì grave ai petti è ’l suo calore interno,
che se mancasse fra’ dannati un punto,
nulla senza di lei saria l’inferno.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it