Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
59
All’ingegno.

   Ravvivar col pennello anco l’estinto,
con un marmo ingannar l’occhio e ’l pensiero;
gire ombreggiando in tele oggetto finto,
e farlo giudicar da poi qual vero;
   farsi strada per l’onde alto nocchiero,
su ’l curvo abete a la battaglia accinto;
da cavo bronzo fulminar guerriero,
e per l’aria volar da gloria spinto;
   ridur l’immense spere in spazio breve,
a la terra et al mar donar misura,
a l’ingegno de l’uomo è cosa lieve.
   Potrà col tempo ancor far l’onda dura,
far ch’agghiacci la fiamma, arda la neve,
e discepola sua farsi Natura.

13: aghiacci > agghiacci.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it