Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
25
Alla fontana di Paolo V.

   Veggio in vista superbo uscir da terra
sopra liquido monte alto gigante;
schivo (cred’io) di star via più sotterra,
libero innalza al ciel mole ondeggiante.
   È quel suo mormorio tromba sonante,
ch’a olimpico re minaccia guerra,
e mentre nel furor bolle spumante,
fiumi e fulmini d’acque erge e disserra.
   Già per giunger là su li resta poco,
già, de l’Olimpo in su la rocca alzato,
va del Tonante ad usurparsi il loco.
   Prende i fulmini suoi Giove adirato,
ma qual danno far può tuono di foco
a chi sorto là su va d’acque armato?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it