Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
22
All’arte nautica.

   Quanto generoso alzò l’ingegno
chi de la patria sua lasciò le sponde
e, franco, in mezo ai popoli de l’onde,
fe’ caminar le sue città di legno.
   Arando di Nettuno il salso regno,
di glorie radunò spiche gioconde,
et alzò, fra voragini profonde,
con aureo vello a’ suoi trionfi il segno.
   Giungendo ai remi poi l’alate antenne,
tanto volò da l’uno a l’altro polo,
ch’a l’ali de la Fama aggiunse penne.
   Ei non si contentò d’un mondo solo,
di novi mondi trovator divenne,
e la Fortuna sua fermò col volo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it