Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
18
Al medesimo.

   Si levň da la terra al ciel volante,
sostenendo il valor d’acheo guerriero,
tutto d’ardir, tutto d’ardor fumante,
sovra il monte de’ lauri, almo destriero.
   Cavň la terra, agricoltor guerriero,
col rastro del suo pič curvo e sonante,
e fe’ con salto rapido e leggiero
fiume in aria sgorgar d’onda spumante.
   Or tu levati al ciel, novo Pegaso,
tu, de’ superbi eroi delizia e gioco,
fa’ col ferrato pič sortir tal caso.
   Ma d’acque no, se fra le Muse hai loco:
qual Mongibello, manderŕ Parnaso,
sotto la zampa tua, fiume di foco.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it