Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
1
Invocazione.

   Vaga stella d’Amor, ch’aprendo vai
con occulta virtù lampi di zelo,
e, sciogliendo ne l’alme il pigro gelo,
i più rozzi amator leggiadri fai.
   Tu che, senza partir dal Sol giamai,
reggi la signoria del terzo cielo,
e sotto un pinto e miniato velo
di rose eterne in paradiso stai,
   deh, se quella pur sei che terso e bello
innanzi al carro tuo, col picciol dio,
guidando vai più d’un canoro augello,
   spira tu dolce l’aura al canto mio,
e fa’ ch’io resti, a l’armonia di quello,
fra tanti cigni incatenato anch’io.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it