Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Luna
7
Contro i superbi.

   Sudate, o fabri, a sviscerar da’ monti
de la terra le vene e l’ossa ascose,
per farne o tombe o capricciosi fonti,
o curve logge o memorande cose.
   Stillate ogn’or l’affaticate fronti
da terra ad innalzar rocche pompose;
su larghi fiumi stabilite ponti,
meraviglie de l’arte, opre famose.
   Ben quel vostro lavor follia sol parmi,
s’a dar memoria eterna altrui non vale,
se del Tempo crudel soggiace a l’armi.
   Cade ogni prova illustre, opra mortale,
et eternar non ponno i bronzi e i marmi
chi non è di virtù figlio immortale.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it