Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Mercurio
2
Al signor duca d’Alcalà, ambasciadore in Roma per la Maestà cattolica.

   Già lunga serie di dorate anella
da la bocca d’Alcide in giù pendea,
perché facondo incatenar solea,
masueta ai suoi detti, ogni alma ancella.
   Scende simil virtù da tua favella,
che la discordia accheta e ’l mondo bea,
e, ricca più d’ogni facondia achea,
forma d’ambrosia e d’or rete novella.
   Stupido il gran Pastor fra sacri eroi,
al purpureo senato intorno ammessi,
col tuo saggio parlar render tu puoi;
   e sì belli nel dir gli ordini intessi,
che render incatenati tu puoi
volontarii e liberi i regi stessi.

12-14: la terzina, evidentemente sbagliata, recava: “e sì belli nel dir gli ordini intessi, / che volontarii e liberi prigioni / render puoi catenati i regi stessi.”





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it