Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
164
Ad un delfino che saltò dal mare vicino la sua pescatrice.

   Vedo saltar su l’arenose sponde
un curvo mostro dal ceruleo smalto,
ch’a la tumida spalla, al destro salto
parmi delfino ch’inargenti l’onde.
   Certo costui di tue beltà gioconde
vago, Dorilla mia, si leva in alto,
e con occulto, insidioso assalto
qualche marina deità nasconde.
   So ben che per rapir regia donzella
scese d’Olimpo il regnator divino,
e di toro pigliò forma novella.
   Non è, sì come appar, mostro marino,
ma, sorto per rapir donna più bella,
il gran Giove del mar fassi delfino.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it