Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
163
Nella sua vittoria si dà per vinto ad Amore.

   Ieri vinsi a nuotar (dicea Fileno)
ne le rive di Cuma Aci et Algone,
ch’in mezo al campo del gran mar Tirreno
meco se ’n venne a singolar tenzone.
   Il popolo, che ’l lito avea ripieno,
aspettator nel bellicoso agone,
con forte grido, che mandò dal seno,
mille allor mi diede palme e corone.
   Cantò Battillo poi con dolce verso
la mia vittoria, e, d’allegrezza spinto,
m’abbracciò, mi lodò stuolo diverso.
   Ma che mi valse ir di trionfi cinto,
se, dentro il mar di tua beltà sommerso,
mi diedi a te da vincitor poi vinto?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it