Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
155
A belle dame che costeggiavano le rive di Posillpo.

   Di Pausilippo in su l’algose rive
assiso er’io, per dar refugio al core,
e spirando traea, fra l’ombre estive,
più dolci l’aure e più soavi l’ore;
   quando un legno mirai, per l’acque vive,
di belle donne in maestoso onore,
a cui con ali tremole e lascive
era nocchiero e timoniero Amore.
   Mirò tante beltà Ciprigna anch’ella,
e disse: — Or che mi giova esser de l’acque
la dea più pellegrina e la più bella,
   se dove estinta la sirena giacque,
rendendo ogni alma incatenata ancella,
più d’una Citerea sorse e rinacque?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it