Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
143
Pescagione amorosa.

   Ecco l’alba, ecco l’aura, ecco s’incalma
ne’ suoi molli zaffiri il mar vivace;
refugio ha ’l core e refrigerio ha l’alma;
ogni austro posa, ogni procella tace.
   Ecco Niso di lŕ che ’l legno spalma,
e co’ remi del mar turba la pace;
e rendendo ai pensier lieve ogni salma,
presso Nisida Elpin cantando giace.
   Va le sue reti con ferrata spola
tessendo Aminta, e neghittoso e tardo
risarcisce le nasse il vecchio Iola.
   Io, che in mezo de l’onde avvampo et ardo,
altra pesca non fo che quella sola
che fa l’amo d’Amor, l’esca d’un guardo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it