Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Bruni [1593 - 1635]

Da “Le tre Grazie” [1630]
IX
[La favola di Europa.]

   Rapita Europa, il nuotator cornuto
che passeggia le sfere intorno intorno
col diadema real di gemme adorno
e di fiammelle lucide intessuto,
   fra divino e ferin, loquace e muto,
sì parla a lei, ch’altrui fa ingiuria e scorno:
— Non temer, dea terrena; attienti al corno
che spuntar vedi in me, duro ed acuto.
   Già presso è il lido ove, sott’altro velo,
lieta e fastosa or or veder tu puoi
l’alta divinità ch’ora ti celo.
   Stella non splenda, aura non spiri a noi:
o sia l’aura il tuo fiato, ond’arde il cielo,
o pur sian tramontana i lumi tuoi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it