Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Bruni [1593 - 1635]

Le tre Grazie [1630]
Pallade, cioè Proposte et risposte
21
Al signor conte Prospero Bonarelli. S’accennano le lodi del «Solimano» e d’altri drammi del detto cavaliere.

   Scrisse pugnando il dettator guerriero
a l’ombra de le roveri ferrate,
non al rezo de’ lauri, e al gran cimiero
le penne diè col proprio acciar temprate.
   Ma voi scrivendo incontro il Tempo armate
la carta illustre, il peregrin pensiero,
e d’Ippocrene al susurrar cantate,
più ch’al suon d’oricalco arabo e fiero.
   S’ei l’istorie illustrò lungo la Senna,
voi le scene arricchite al secol nostro;
di lui, di voi Fama immortal s’impenna;
   l’uno e l’altro il sudor mesce a l’inchiostro,
et innesta or la spada, or la penna
su le palme latine il lauro vostro.

3: e ’l > e al.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it