Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Bruni [1593 - 1635]

Le tre Grazie [1630]
Pallade, cioè Proposte et risposte
19
Al signor marchese Oddo Savelli Palombara. Dà conto l’autore a sua signoria illustrissima del poema delle «Metamorfosi» ch’egli compone.

   Lungo i gioghi di Pindo anch’io descrivo
d’una in altra sembianza altri rivolto,
dolce emulando, in stil soave e colto,
tosca cetra, arpa lazia e plettro argivo.
   L’allor col mirto e con l’allor l’ulivo
bramo, e chieggio mostrarne il crin ravvolto;
canoro io canto, i più canori ascolto,
né m’è permesso del Permesso il rivo.
   Così mentre a la Fama il nome mio
sacro, e trasformo altrui coi pregi suoi,
me stesso in lei di trasformar desio;
   per snodar cento lingue oggi tra noi,
ODDO, per te, sì caro al biondo dio,
per mirar con cent’occhi i merti tuoi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it