Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Bruni [1593 - 1635]

Le tre Grazie [1630]
Pallade, cioè Proposte et risposte
15
Al signor Girolamo Preti. Pregalo ad ammollir la durezza di bella donna col canto.

   PRETI, già lessi anch’io, come ben sai,
di strana pietra armoniosa e pura
sol percossa dal sol, quasi Natura
voglia far cetre i sassi e plettro i rai;
   e tu, mentre il tuo canto udir ne fai,
quella mia viva selce alpestre e dura
gelida infiammi d’amorosa arsura,
e moto e senso di pietà le dài.
   Anzi le pietre al mormorio sonoro,
qual già in Tebe al Dirceo musico incanto,
corrono, e infondi e crei spirito in loro.
   Ma di gloria maggior chi porti il vanto
non so se chiaro il sole o tu canoro,
tu in dar l’anima ai sassi o quegli il canto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it