Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Bruni [1593 - 1635]

Le tre Grazie [1630]
Aglaia
1
Proemio. Si prova che in tempo di guerra non disdica la lettura delle poesie.

   Mentre in campo real richiama e desta
suoi spirti Europa a’ marziali onori,
e con spada fatal, bronzi sonori,
a sé ’l trionfo, altrui le morti appresta,
   se non plettro guerrier, tromba funesta,
tratto lira innocente e molli amori:
a l’altrui palme Amor giunge gli allori,
e sugli allori il proprio mirto innesta.
   Né fia stupor ch’io tempri al suon de l’armi
l’amorosa armonia ch’Apollo ispira,
o ch’ai colpi de’ brandi accordi i carmi,
   ché pur talor fra l’ombre altri rimira
nel ciel, dove Orione avvien che s’armi,
ardere il Cigno e fiammeggiare la Lira.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it