Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Gianfrancesco Maia Materdona [1590 - ?]

Da “Rime” [1632]
XXIV
[I baci della donna muta.]

Quand’io ti bacio, allora,
muta bocca amorosa,
muta bocca odorosa,
intendo la cagion perché tu taci:
nascesti solo a mormorar co’ baci.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it