Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Francesco Della Valle [? - XVII sec.]

Da “Rime” [1622]
III
[Pastorale.]

   Bacia, non più rossor, Filli, cor mio,
e sian risposte dei miei baci i baci;
faccian le braccia al sen nodi tenaci,
ché ne le labbra tue spirar desio.
   Quel susurro de l’aure e ’l mormorio
di queste linfe liquide fugaci
qui sol s’ascolta, e l’amorose paci
sapran de’ nostri cori Amore ed io.
   Quell’usignuol che mille voci imita
con dolci fughe tremole e canore
a gioir noi soavemente invita.
   E se questo silenzio e quest’orrore
miri, questa gentil riva romita
quasi fatta è per noi scena d’amore.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it