Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Boscherecce
43
Un pastore che si diparte dalla sua ninfa.

   — A Dio, Florida bella, il cor piagato
nel mio partir ti lascio, e porto meco
la memoria di te, sì come seco
cervo trafitto suol lo strale alato. —
   — Caro mio Floro, a Dio; l’amaro stato
consoli Amor del nostro viver cieco:
ché se ’l tuo cor mi resta, il mio vien teco,
com’augellin che vola al cibo amato. —
   Così su ’l Tebro, a lo spuntar del sole,
quinci e quindi confuso un suon s’udio
di sospiri, di baci e di parole.
   — Ben mio, rimanti in pace. E tu, ben mio,
vattene in pace, e sia quel che ’l ciel vole. —
— A Dio Floro (dicean) Florida a Dio.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it