Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Boscherecce
29
Ad un uccelletto fuggitole di mano.

   Fuor de la bella man campato e sciolto,
fuggitivo augelletto, ove ne vai,
che salutar del mio bel sole i rai
più non ti veggio, oimè, più non t’ascolto?
   Teco fra’ lacci tesi in quel bel volto,
oggi è terz’anno, prigioniero entrai:
ma tu cantando, io sol traendo guai;
tu già di legni, io di catene avolto.
   A te colei, da cui ten fuggi a volo,
porgea dolc’ésca, io lasso in strani modi
pascomi sol di lagrime e di duolo.
   Or tu del ciel natio libero godi
gli aperti campi, io qui misero e solo
stretto rimango in più tenaci nodi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it