Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Boscherecce
26
A Zefiro.

   O con che vaghi amorosetti giri
Zefiro, intorno a più vezzosa Clori
rasciugarle fingendo i bei sudori
lascivo scherzi e lieve ti raggiri.
   Or lei con dolci e tepidi sospiri
mormorando lusinghi, or da’ bei fiori
de le sue guance i più soavi odori
volando involi insidiosio e spiri.
   Talor de l’aureo crin l’onde lucenti
sparse rincrespi, e poi ricovri e fuggi
ratto tra ’l bianco velo e ’l bianco seno.
   Felice vento, e ben felice a pieno,
se (benché freddo spirto) ai raggi ardenti
di que’ begli occhi non t’incendi e struggi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it