Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Boscherecce
12
Ragiona dell’Aurora con esso lei.

   Ti lagni, Elpinia mia, ch’oggi sia presta
più che non suole ad apparir l’Aurora,
però che gir convienti innanzi l’ora
con l’avara madrigna a la foresta.
   Ma la vera cagion non sai di questa
uscita sua così per tempo fora:
non da’ garruli augelli e non da l’ora
messaggiera de l’alba ella fu desta.
   Destolla (i’ credo) il suon de’ miei lamenti;
o forse vien perché tosto riveggia
i tuoi begli occhi, i suoi specchi lucenti.
   Ma che? mentr’ella in te vinta vagheggia
più fresce rose e più bei raggi ardenti,
mira, che di vergogna arde e rosseggia.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it