Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Marittime
30
Narra alcuni amori di pesci.

   Oggi, là dove il destro fianco ad Ischia
rode il Tirren col suo continuo picchio,
vidi conca con conca e nicchio e nicchio
baciarsi, e com’a l’un l’altro si mischia;
   e la biscia del mar, che pur s’arrischia
venirne infin colà presso il crocicchio,
ove del sole al luminoso spicchio
la chiama l’angue innamorato, e fischia.
   E vidi anco d’amor l’algente anguilla
arder fra l’acque; e gir di grotta in grotta
i lor maschi seguendo occhiate e salpe.
   Né però vidi mai, perfida Lilla,
te fatta a me cortese, e, se non rotta,
men dura del tuo cor la rigid’Alpe.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it