Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Marittime
23
Loda le bellezze della sua ninfa.

   In vece di canzon queste parole
cogliendo in cerchio le bagnate sarte
disse Filen, poi che spiegate e sparte
ebbe l’umide reti al novo sole:
   — Smalti e vesta le piagge ignude e sole
porpora et oro in questa e ’n quella parte;
e i giunchi e l’alghe inculte a parte a parte
fioriscano di rose e di viole.
   Goda felice il mar, goda e trionfi,
e de l’alta beltà, che sì mi piacque,
lieto e superbo infin al ciel si gonfi,
   poiché novella in lui Venere nacque,
che spiegando d’Amor novi trionfi
un novo paradiso ha fatto l’acque.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it