Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Marittime
6
Descrive una ninfa che spiega le chiome sopra il mare.

   Avea su per lo mar del biondo crine
la pescatrice mia sciolto il tesoro,
quasi nova Fortuna; e Noto e Coro
preziose ne fean dolci rapine.
   Ondeggiavan per l’onde in onde d’oro
sparse le fila rilucenti e fine;
et invide scorgean l’onde marine
più bella dea d’amor sorger fra loro.
   Corsero agli ami in que’ bei lacci tesi
guizzando i pesci amorosetti e lieti
d’un dolce foco in mezo l’acque accesi.
   E disser prigionieri a Dori, a Teti
con la lingua d’Amor ch’io solo intesi:
— Dolce è morir fra sì pompose reti.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it