Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Marittime
5
Navigazione d’Amore.

   A due di duo begli occhi Orse fatali
e ’nver la tramontana d’un bel volto
su la materna conca Amor rivolto
spargea per tutto il mar fiamme immortali.
   Egli l’arco timon, remi gli strali
fatto, e ’l candido lino agli occhi tolto
e ’n sembianza di vela a l’aria sciolto,
l’aure movea col ventillar de l’ali.
   Et: — Arda pur felice ai fuochi miei
(dicea l’acque solcando) il vostro core,
freddi del salso mondo umidi dèi:
   poiché ’nvaghito di sì chiaro ardore,
per dar al corso suo porto in costei,
fatto è nocchiero e navigante Amore.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it