Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
80
Alla Gelosia.

   Questa di cieco padre occhiuta figlia,
figlia del genitor folle omicida,
che ’n anima gentil spesso s’annida
e ’n generoso cor ratto s’appiglia,
   da che rigida e cruda a meraviglia
si fe’ de’ miei pensier compagna infida,
altro, lasso, che pianti, altro che strida
dal petto unqua non trassi, e da le ciglia.
   E quando tregua i miei tormenti avranno,
o ministra del mal, nemica al bene,
o maestra d’error, maga d’inganno?
   O come nel mio cor, ne le mie vene,
s’egli sol s’è di me fatto tiranno,
tra ’l suo foco il tuo ghiaccio Amor sostene?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it