Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
53
In una lontananza.

   Già non poss’io, per girne ove non splende
l’ardente de’ begli occhi amato lume
e varcar peregrino o poggio o fiume,
sottrarmi al grave ardor che ’n me s’apprende.
   Anzi, se da la fiamma, che l’offende,
allontanarsi il cor tenta e presume,
fa com’augel che ’l foco ha ne le piume,
che quanto fugge più, vie più l’accende.
   E pur (sì dolce ard’io) de le facelle,
onde mi strugge Amor più che non sòle,
vago, mirar non so luci men belle.
   Senza le mie due stelle uniche e sole
non son lucenti agli occhi miei le stelle,
né lunge dal mio sol m’è chiaro il sole.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it