Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
44
Per la cortigiana.

   Piaghe non men ch’al cor minaccia al petto
di chi non trema a’ suoi begli occhi avante,
umilmente superbo, in fier sembiante,
l’empio ch’ho di me stessa idolo eletto.
   E qual si vide già con torvo aspetto
spada vibrar sanguigna e fulminante
celeste difensor di quelle piante,
ond’uom tragger solea vita e diletto,
   tal con ferro da me rigido e rio
l’angel terrestre ogni più chiusa parte
del paradiso suo guardar vegg’io.
   Insidioso Amor, questa è nov’arte,
lasciar l’arco e gli strali, e ’n danno mio
prender, per più ferir, l’armi di Marte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it