Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
43
Per la cortigiana.

   Son del bel volto tuo l’ire e i furori,
grazie e vezzi amorosi; e quando sfidi,
giovinetto feroce, e quando ancidi
più d’amor che di sdegno infiammi i cori.
   Teneri orgogli e placidi rigori
spirano i lusinghieri occhi omicidi;
e se cruccioso fremi, o lieto ridi,
crudo egualmente e pio l’alme innamori.
   Così del mondo trionfando vai
barbaro mansueto; e ’n atti audaci
altrui morte minacci, e vita dài.
   Ma se le guerre alfin seguon le paci,
ferito esser da te fia dolce assai,
pur che le piaghe poi saldino i baci.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it