Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
21
Ad un velo che copriva le chiome e ’l petto della sua donna.

   Candido vel, ch’al più leggiadro obietto
ch’abbian quest’occhi t’attraversi e spieghi,
e di madonna ingiurioso leghi
l’or crespo e celi il terso avorio e schietto,
   perché del biondo crin, del bianco petto
il vago lume ai vaghi lumi neghi?
e d’onesto desio sprezzando i preghi
copri a lei la bellezza, a me ’l diletto?
   Se quindi di mia gioia invido e scarso
non ti rimove Amor, tosto cadrai
da’ miei sospiri incenerito et arso.
   Vienne, et asciuga il mio gran pianto omai;
sì poi securo, di quest’acque sparso,
tra le mie fiamme, tra’ suoi raggi andrai.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it