Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Marino [1569 - 1625]

Rime - Parte prima [1604]
Amorose
17
Per una donna piagnente sopra un fanciullo morto.

   Mentre che ’l caro pargoletto estinto
di pure e calde lagrimette onora
la bella donna, e ’l viso ombra e scolora,
che di nova pietà langue dipinto,
   lo mio dolente cor, che né pur finto
pianto mai trasse de’ begli occhi ancora,
sorge qual fior, cui bagni amica Aurora,
già da nemico sol percosso e vinto.
   Lasso, ma che mi val, s’Amor, che ride
ne’ bei lumi piangenti, entro quel rio
gli strali affina, onde quest’alma ancide?
   Anzi quel pianto in un spietato e pio
ne’ miei trasfonde, e con nov’arti infide
versa per que’ begli occhi il pianto mio.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it